Ultimate magazine theme for WordPress.

Persona, psiche e società

Sulle tracce dell’umano - XVI Corso dei Simposi Rosminiani – Stresa 24-27 agosto 2015 - Videoregistrazione completa

Persona, psiche e società. Sulle tracce dell’umano. Questo il tema della XVI edizione dei Simposi Rosminiani, organizzata dal Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa con la partecipazione del Servizio Nazionale per il Progetto Culturale della Conferenza Episcopale Italiana. Gli esaltanti progressi nel campo delle neuroscienze (biologia, genetica, neurologia, studio dei primati, ecc.) hanno rimesso in discussione le tradizionali psicologie metafisiche (Platone, Aristotele, Tommaso) e del profondo (Freud, Jung, Adler, Husserl), obbligandole a misurarsi con le nuove scoperte ed a tastare la portata della loro efficacia. I risultati della scienza, a loro volta, ricadranno sul tipo di cura da usare nelle malattie dell’anima, di cui si interessa la psichiatria. I relatori chiamati a confrontarsi davanti ad un numeroso pubblico e con ampi dibattiti sono stati di alto profilo e molto noti ai media: filosofi, teologi, moralisti, psichiatri. La prolusione, dopo una breve introduzione di Vittorio Sozzi (responsabile del Servizio Nazionale del Progetto Culturale CEI), è stata affidata allo psichiatra Vittorino Andreoli. Sono seguiti gli interventi di mons. Nunzio Galantino (segretario generale della CEI), Eugenio Borgna, Antonio Autiero, Raffaella Di Marzio, Germano Rossi, mons. Giuseppe Lorizio, Andrea Lavazza, Giuseppe Riconda, Alessandro Ricci. Il corso è stato chiuso da padre Umberto Muratore.

Articoli correlati