Ultimate magazine theme for WordPress.

Il Diavolo nella speculazione metafisico-teologica di Rosmini

“La libertà di Dio. Sulla Teodicea di Rosmini” (Relazione del Prof. Samuele Francesco Tadini)

La speculazione metafisico-teologica rosminiana concernente la demonologia costituisce un contributo particolarmente interessante al pensiero cristiano moderno e contemporaneo. Il tema del diavolo, in relazione alla complessa ed irrinunciabile problematica del male e delle sue molteplici manifestazioni, è ricavabile soprattutto dei guadagni offerti dalla Teosofia, dalla Teodicea, da L’Introduzione al Vangelo secondo Giovanni commentata, dal Catechismo disposto secondo l’ordine delle idee, ma anche da altre importanti opere, cui va aggiunto l’imponente Epistolario. La letteratura critica ha rilevato sporadicamente il tema del diavolo nell’opera rosminiana, preferendo sottolineare alcuni aspetti di quella che potrebbe definirsi “angeologia rosminiana”, soprattutto in relazione a quella tomista. La relazione mira ad evidenziare la figura, l’essenza e la funzione del diavolo, che la demonologia cristiana qualifica come “angelo decaduto” o “angelo ribelle”, all’interno della speculazione rosminiana, ponendo in rilievo, in modo particolare, la caratterizzazione del diavolo come potenza personale del male che tenta di separare l’uomo da Dio.

Articoli correlati