Ultimate magazine theme for WordPress.

“Caritas in veritate”: interpretazioni Rosminiane

Intervista del Dr. Massimo Andriolo al Prof. Markus Krienke

In due puntate, l’intervista sull’Enciclica Caritas in veritate sviluppa un breve sguardo rosminiano su ogni capitolo del testo magisteriale. Vengono evidenziate, in questo modo concreto ed “applicato”, le potenzialità del metodo della IV fase. Per ogni capitolo, il metodo rosminiano riesce a risolvere problemi di lettura e scoprire alcuni momenti ed elementi impliciti nell’Enciclica, che ad una lettura secondo metodi diversi rimangono nascosti.
Il principio metodologico che si esprime in questa lettura, non è quello di trovare il pensiero rosminiano “dentro” l’Enciclica o di definirla anonimamente “rosminiana”, ma di adoperarlo come uno strumento metodologico sia per spiegare meglio alcuni momenti difficili e non chiari ad una lettura o superficiale o secondo altri metodi, sia per scoprire elementi che si rivelano soltanto ad un occhio “rosminiano”.
Proprio in quei momenti, che sembrano quelli più “scontati” per una lettura diretta e ingenuamente rosminiana dell’Enciclica, ossia degli argomenti “carità nella verità” e “amore intellettuale”, la lettura rosminiana riesce a sviluppare alcune considerazioni che vanno oltre l’enciclica e che approfondiscono ulteriormente, anche in modo critico, tali concetti. Riguardo altri temi, come l’economia, la politica e il diritto, la lettura rosminiana riesce a spiegare affermazioni difficili e secondo alcuni interpreti contrastanti alla più recente tradizione della Dottrina sociale, come è stata espressa soprattutto nella Centesimus annus. Proprio il personalismo cattolico e liberale di Rosmini offre un concetto equilibrato che può ispirare ancora oggi la lettura cristiana dei fenomeni sociali.

Articoli correlati